L’Ortica


La Pianta spontanea di cui parleremo oggi in questo articolo è l’ Urtica dioica, meglio nota come Ortica. Si dice Dioica in quanto la specie è distinta in femmina e maschio e fiorisce a cominciare da maggio, ragion per cui, ad uso culinario, questo è il momento migliore per raccoglierla. Nel territorio di Petrella vi è una buona presenza, essa cresce anche ai bordi delle strade, che non è male, tuttavia, nonostante il traffico non sia esagerato, è meglio inoltrarsi in luoghi più incontaminati del nostro territorio. E’ una pianta che ama un terreno ricco di nutrienti, può crescere laddove vi era un pascolo ed è un occasione in più per visitare e esplorare questo splendido territorio.

Una volta raccolta, facendo attenzione ai tricomi urticanti, gli utilizzi sono molteplici, infatti essa può essere usata in cucina in svariati piatti, dalla pasta fresca alle crocchette, avendole prima lessate. E’ incredibile la quantità di ricette che si possono trovare esplorando il web. A mio avviso conviene raccoglierla in quanto è un concentrato eccezionale di nutrienti e qualità terapeutiche.

In medicina veniva usata è può essere usata anche al giorno d’oggi, come diuretico, cardiotonico, per contrastare la caduta dei capelli e via discorrendo.

Inoltre ha delle ottime fibre che la rendono impiegabile nella tessitura.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.