Previsioni del tempo



Le previsioni del tempo dicono che ci saranno ancora precipitazioni alternate ad un pò di sereno. In effetti oggi pare proprio così, ora non piove, ma il cielo è carico di nuvole grigie. Ne approfitto per piantare altri pali, il terreno è talmente soffice e poroso che dispiace calpestarlo e ricompattare, tuttavia devo farlo, cercando di minimizzare i danni, perché devo difendere le colture dai ghiotti cinghiali.

L’attività di rivegetazione primaverile ha rimesso in moto l’ organismo del suolo, un numero incalcolabile di esseri e’ all’opera in questo momento, e’ facile osservare questo incredibile via vai di creature in movimento, ognuno esegue i propri obiettivi con grande spirito di partecipazione, gli insetti gironzolano dappertutto, gli abitanti del suolo sono in fermento, le radici delle piante spontanee e coltivate si sono fortificate creando maggiore porosità nel terreno, gli alberi hanno ingrossato le foglie creando maggiore umidità e infine le precipitazioni hanno ulteriormente ammorbidito il terreno.

Scambiando informazioni con i contadini, mi dicono che nonostante sia un bene questa pioggia e’ comunque anomalo che in questo periodo ne faccia così tanta. Pare infatti che da circa un decennio si sono intensificate le precipitazioni proprio in questo periodo tra la fine di aprile e l’inizio di maggio. Mi dicono inoltre che una volta, quando loro erano giovani, era raro avere tanta pioggia concentrata in così pochi giorni, pare che il volume delle precipitazioni fosse maggiormente distribuito in un periodo di tempo più lungo, dunque si aveva una pioggia alla settimana, ad esempio, mentre da almeno tre anni a questa parte, capita di avere una e a volte anche due settimane di pioggia, quasi ininterrotta.

Chiaramente si potrebbe dare la colpa al riscaldamento globale che ha alterato gli equilibri delle stagioni, ma potrebbero esserci anche altre spiegazioni. Ciò non toglie che noi oggi a livello planetario possiamo scegliere un’agricoltura in grado di contrastare il riscaldamento globale, l’umanita’ ha elaborato un’agricoltura sincretica che svolge funzioni di sintesi fra diverse scoperte scientifiche e intuizioni spontanee di decine e decine di persone contemporanee e del passato. Tali strumenti vanno dalla progettazione di gradi aree (Broadacre Permaculture) alla semina al sodo (Sod seeding,  No-till farming), dalle sinergie tra specie vegetali diverse alla gestione olistica dei pascoli, dal utilizzo di vari compost organici all’efficienza dei mezzi agricoli, dalla conduzione etica degli animali domestici alla riscoperta dell’alimurgia e molti altri strumenti ancora. Tutti insieme contribuiscono e posso contribuire in misura ancora maggiore in futuro, a sequestrare enormi quantità di CO2, che altrimenti verrebbero rilasciate in atmosfera, generando il temuto e famoso Global warming (Riscaldamento globale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.